Perché VIKINGS non è una cazzata

2.png

Guardo poco le serie tv, a dispetto dei miei coetanei e del 99 % dell’umanità attuale.
Per puro caso ne becco qualcuna che mi appassiona e VIKINGS è una di queste e qui ne parlo velocemente e con suggestioni personali.
Molti dicono che le stagioni che si avvicendano sono “piatte”, molti semplificano con un bel “la solita solfa”, io che complico le cose ci vedo qualcosa che magari non c’è e che magari mi tiene incollato allo schermo.

Continue reading “Perché VIKINGS non è una cazzata”

Annunci

EMPTY CHALICE – Emerging is submerging- The Evil

SCempty

EMPTY CHALICE è il vuoto che riempie di ossessioni e incertezze il sistema umano pensante.
Nell’ambient di questo EMERGING IS SUBMERGING-THE EVIL è racchiuso un malessere interiore difficilmente risolvibile, c’è l’annichilimento del pensiero/azione, la sospensione del gesto risolutorio, l’immersione totale nella problematica esistenziale.

Continue reading “EMPTY CHALICE – Emerging is submerging- The Evil”

DECEPTION- New Disorder

New-Disorder-prev

Dalla capitale una formazione alle prese con metal core, alternative, metal moderno e un album che altro non è che la loro prima release remixata con due nuove tracce.
Cosa funziona e cosa no? Le composizioni sono di stampo moderno, quindi non aspettatevi i riffoni classici o delle sonorità statiche, anzi arrivano sferzate alla Mudvayne a volte o dei richiami ai SOAD.

Continue reading “DECEPTION- New Disorder”

SILENTLIE- Layers of nothing

3540324098_photo

Band triestina al suo debutto ormai targato 2015.
Una miscela di gothic, metal e sonorità tipicamente legate al mondo scandinavo/finlandese di qualche tempo fa (l’atmosfera HIM, si respira e percepisce in molti brani), con l’abuso – mi si passi il termine – di un meccanismo sonoro molto ascoltato e che, ad oggi, può offrire forse ben poco, purtroppo.
L’album scorre con le sue dieci tracce, nonostante questa premessa e lo fa con ritmiche pulite, articolate in modo sapiente – senza scadere nella piattezza oppure nel virtuosismo fine a se stesso – sostenute da tastiere gothic/dark wave e da una chitarra che offre riffing e momenti incalzanti.

Continue reading “SILENTLIE- Layers of nothing”

Blog su WordPress.com.

Su ↑