ASSUMPTION – The Three Appearances

Assumption-The-Three-Appearances-2014

In colpevolissimo ritardo arrivo a parlarvi di un monolite doom-death completamente italiano, che vi farà sprofondare nelle fauci di Chtuhlu, giù nell’inferno dell’oscurità perenne.

Una marcia funebre in una palude putrescente è stata la prima immagine che ho avuto ascoltando gli Assumption, che riescono a unire solennità e un’atmosfera evocativa dei più bui meandri della mente e dell’anima.
Si marcia al suono di un potentissimo apparato tecnico/attitudinale, che brilla per la produzione assolutamente di prima categoria e per un suono oltremodo riconoscibile e aderente all’artwork del disco: infatti anche gli abissi siderali e le perdute porte della percezione, della mente, sono oggetto di riflessione ascoltando le quattro potentissime tracce architettate da questo duo.
Insomma una voragine aperta sotto i nostri piedi che tutto inghiotte e noi a precipitare agghiacciati.

ALex
Back in Black

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: