GOPOTA- Music For Primitive

downloadArretrare, tornare indietro nell’evoluzione, scendere giù fino nella parte rettile del nostro cervello…in modo glaciale, distaccato e inquietante, ritrovare un’umanità algida e pericolosa. MUSIC FOR PRIMITIVE, dei Gopota, causa questo tipo di tensione, una sorta di frustata meccanica alla nostra socialità, alla nostra civiltà, in grado di aprire- con il suo noise / goth – la carne della consolidata padronanza dei sentimenti più oscuri facendo uscire luci abbacinanti di nera riflessione interiore.

Continue reading “GOPOTA- Music For Primitive”

Annunci

Void Cruiser nuovo album a Febbraio

vc

I cosmonauti finlandesi VOID CRUISER svelano l’artwork e il primo singolo del nuovo album “Wayfarer”. La canzone “I didn’t lie but I know now that I should have” è disponibile a questo indirizzo: https://youtu.be/s0n5zTSWpXs
La band dichiara: “Questo singolo è un assaggio del nostro nuovo album ‘Wayfarer’. ‘I Didn’t Lie But I Know Now That I Should Have’ è una delle due prime canzoni composte per il disco ed è diventata una pietra di paragone per il resto del processo compositivo. Chi ha ascoltato il nostro album di debutto si accorgerà che questa volta siamo andati più a fondo nell’esplorazione dell’ignoto sonoro ed abbiamo domato alcune precedenti eufonie. Speriamo che questo brano, che ha un significato così profondo per noi, sia significativo anche per tutti voi”.

“Wayfarer” dei VOID CRUISER, un massiccio lavoro heavy space/fuzz con commistioni metal, verrà pubblicato in CD/DD da ARGONAUTA Records il 27 febbraio 2017. I pre-ordini sono attivi qui: http://bit.ly/2iglk1d
TRACK LIST:

  1. A day on which no man was born
  2. I didn’t lie but I know now that I should have
  3. As we speak
  4. Madonnas and whores
  5. Seven years late
  6. All over nowhere
  7. Maailman kallein kaupunki

Novità in casa Suicide Silence

ssI SUICIDE SILENCE hanno recentemente filmato una intervista molto introspettiva a 360°, in cui la band parla della realizzazione del nuovo album omonimo. La prima parte è disponibile qui: https://youtu.be/m-aZPUrIH1o

Il disco è stato prodotto da Ross Robinson (KORNSLIPKNOT) e mixato da Joe Barresi (TOOL, QUEENS OF THE STONE AGE). I pre-ordini sono già attivi qui: http://nblast.de/SSSuicideSilenceNB

Durante un’esibizione al Knotfest 2016 la band ha realizzato un video per la canzone “Doris” che vede Jose Mangin (SiriusXM’s Liquid Metal) ospite alla voce.

https://youtu.be/KQgMTuyjATk

I SUICIDE SILENCE pubblicheranno il nuovo album il 24 febbraio su Nuclear Blast Entertainment/Warner.

Dimmu Borgir il ritorno.

dimmu

I giganti norvegesi del symphonic black metal DIMMU BORGIR finalmente riemergono dai meandri dell’oscurità, trasformando il 2017 come l’anno del loro monumentale ritorno.
Il 14 aprile 2017 pubblicheranno su Nuclear Blast l’attesissimo DVD “Forces Of The Northern Night”, contenente due rituali dal vivo: il leggendario show tenutosi a Oslo con la Norwegian Radio Orchestra e un coro, e la loro esibizione al Wacken Open Air 2012 con quasi cento musicisti sul palco.
Entrambi i concerti presentano uno spettacolare scenario sonoro di rabbioso black metal sorretto da un’epicità orchestrale e dall’immagine unica della band.

Continue reading “Dimmu Borgir il ritorno.”

VIII STRADA Babylon

2015%2f43517Progressive band italiana che in 8 tracce compone un concept sulle relazioni di coppia, sui dissidi, le lontananze astrali e le vicinanze siderali; racconti perduti e ritrovati nel gioco della reminiscenza che riaffiorano tra le onde del tempo e dello spazio…e della mente.
Le vie percorse sono quelle del rock, dell’hard rock e del metal che si immergono in momenti autoriali e di pura ricercatezza cantautoriale, con interludi strumentali a fare da sipari musicali ai diversi atti di questo viaggio, opera-rock.
Opera -Rock anche molto bizzarra per certi versi, perché composta da varie scatole cinesi che non rendono lineare la sua fruizione narrativa, ma che deve essere scovata aprendo ogni singola traccia e mettendola accanto alla precedente e alla successiva, così da comporre il quadro sonoro che racchiude tutte le intenzioni di esplorazione della gamma dei sentimenti umani che la band si propone di affrontare coadiuvata dalla voce di TITO VIZZUSO (drammatica e teatrale) e dai testi rigorosamente in italiano.
Splendido ed evocativo artwork.
Gli appassionati del prog avranno pane per i loro denti, gli amanti del prog metal non resteranno delusi e tutti quelli che cercano buona musica italiana saranno soddisfatti.

ALex
Back In Black

 

 

GB PROJECT In the Bloom

GB Pr001.jpgPrima recensione del nuovo anno, e lo apriamo con il jazz dei GB PROJECT e con il loro “In the bloom“.
Il quartetto composto da Alessandro Scala, Gilberto MAzzotti, Piero Simoncini, Michele Iaia (con la partecipazione di Simone Zanchini), propone un jazz contaminato, vivo, a tratti inafferrabile nelle sue evoluzioni stilistiche ed emozionali.

Tracce rapide, che scorrono fresche come ruscelli (SEI OTTO), tracce stradaiole come FUNK JOY oppure intimiste e ricche di pathos come SAVOR o WALTZ FOR YOU si alternano a ritmi latin (SALSA MARINA) e tornando su sentieri di rarefatta bellezza come in LIGHT, rendendo l’intero album un caleidoscopio di colori e umori che riescono a interfacciarsi con i vari spigoli dell’animo umano, smussandoli e rendendoli più amabili.

Un disco che fa sorridere, che vibra positivo, ricco, suadente e molto elegante.
L’ideale per aprire le danze con questo 2017.

ALex
The B.B.Dog

 

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑