L’ultimo bacio del Principe

 

Prince-announce (1)

Fa sempre uno strano effetto quando ascolti alla televisione o quando leggi da qualche parte della scomparsa di un cantante famoso, di un attore, di un artista in generale. Fa sempre uno strano effetto non tanto per la scomparsa dell’artista in sé, perché, come accade per la stragrande maggioranza di noi, non si è mai avuto un rapporto diretto con quella persona e quindi non si può parlare di una perdita affettiva che arriva all’improvviso. Fa invece uno strano effetto per i ricordi e le sensazioni che la notizia riesce, di colpo, ad evocare.

Nel caso dei cantanti, ripensi immediatamente ad un pezzo che, in particolare, è associato ad un evento, ad una situazione che ti ha coinvolto. Più banalmente, ti viene in mente un particolare ricordo associato all’artista stesso. E’ quello che mi è accaduto ieri sera quando, aprendo la mia bacheca di Facebook, ho letto la notizia della scomparsa di Prince. Di colpo, la mia mente è tornata indietro di una ventina d’anni, ai tempi del liceo; come in un flashback, ho rivisto una ex compagna di classe (oggi anche ex amica) che di lui diceva “tappo ma bono” (incredibile come cambi il senso di una frase a seconda di come si ordinino le parole!). Come pure la mente è volata all’immagine di Julia Roberts che, in Pretty Woman, mentre si concede un bagno nella mega vasca della camera dell’hotel in cui ha trascorso la notte con il miliardario interpretato da Richard Gere, dal suo walkman si “spara” Kiss, probabilmente a tutto volume, visto che non sente entrare Gere nella sala da bagno. E ho pensato, sorridendo, che forse quel film l’ho guardato davvero troppe volte… Non ho mai appiccicato un suo poster all’interno dell’armadio (l’unico posto in cui mi fosse consentito attaccare qualcosa). Non sono mai stata una sua fan. Ma non posso che osservare che un altro pezzo della storia della musica se ne va, dopo David Bowie all’inizio di quest’anno e dopo tutti quelli che li hanno preceduti. Certo, è nel destino dell’essere umano andare via a un certo punto; del resto, è la nostra unica e incontrovertibile certezza. Quello che il più delle volte sconcerta è che molte star escano di scena ancora giovani e spesso in circostanze “strane”. Di esse resterà la loro musica, la loro arte. Cose che le renderanno, se non immortali, almeno, difficili da dimenticare.

Articolo di DANCOP

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: