Per non dimenticare…

Nuovo blog, nuova veste… ma secondo voi la nostra testa è nuova?!
Naaaaaaaaa…

Annunci

Principles sound- LOST IN THE JUNGLE

princIl groove di questo album si imprime fin nelle ossa, attraverso 7 tracce che sanno abilmente spaziare tra la fusion e il jazz, con geometrie compositive equilibratissime tra impatto sonoro, tecnica e atmosfera.
La giungla in cui perdersi è quella di una città in movimento, talmente tanto da essere ferma, placida, a dispetto dell’artwork molto “ruvido”, che freme per lo scorrere dell’energia dei P.S., della loro tensione musicale che si perpetra dalla prima all’ultima traccia.

Continue reading “Principles sound- LOST IN THE JUNGLE”

La nave salpa!

iron_maiden_rime_of_the_ancient_mariner_wallpaper_by_kid_charlemange-d4pd8ge

Adesso non cominciate a fare i criticoni con la veste grafica, qui il più edotto ha la terza elementare, quindi dobbiamo prendere confidenza con la nuova realtà che ci circonda… intanto abbiamo dato una bella rinfrescata al nostro look (che è soltanto alla sua prima fase).
Continueremo a parlarvi di musica, libri, facendo interviste, reportage, scovando tutto quello che è interessante e ricco di contenuti… come anche continueremo a cercare demenzialità e idiozia divertente.

Noi ripartiamo da qui, con la stessa verve e lo stesso spirito… non sarà la piattaforma di GQ, ma siamo sempre noi, la cara vecchia squadraccia di Back in Black.
Voi vi imbarcate con noi?

Stay hard!

Back in Black

Intervista a Umberto Cairoli

Torno a parlare di fotografia sulle nostre pagine! Un appuntamento che ho creato tempo fa e che vogliamo proseguire, allontanandoci anche dal mondo prettamente femminile quando si può.
Quindi eccomi qui con Umberto Cairoli, un fotografo che riesce perfettamente ad equilibrare incanto e disincanto, realtà e quarta dimensione, passione e distacco, in scatti che non sono mai soltanto quello che sembrano.
All’interno di ogni immagine infatti si possono scoprire mondi e storie celate da uno schermo più diretto che colpisce immediatamente l’osservatore, ma chi ha occhi per vedere può entrare in questo mondo personale e intimo.
Ecco l’intervista realizzata con il nostro e alcuni suoi scatti, per visitare il suo sito e vedere i suoi lavoriwww.umbertocairoli.com
https://www.behance.net/umbertocairoli

Continue reading “Intervista a Umberto Cairoli”

Elias Nardi Group-FLOWERS OF FRAGILITY

Elias Nardi e i suoi musicisti conducono attraverso 45 minuti di estasi sonora. Di pura perfezione.
FLOWERS OF FRAGILITY ha scosso tutti i vasi colmi di sentimenti della mia anima, increspando i loro contenuti, facendo vibrare liquidi e colori, lasciando traboccare emozioni e sogni.
Nel momento in cui l’ho inserito non ho potuto fare a meno di riascoltarlo ogni volta che finiva, perché il suo dono più grande è la potenza empatica che costruisce con l’ascoltatore, lasciandolo immobile, assorto, in una forma di meditazione ad occhi aperti… come davanti ad un film che ripercorre i passaggi più importanti della vita di ciascuno di noi. Continue reading “Elias Nardi Group-FLOWERS OF FRAGILITY”

The Green Inferno… ci voleva proprio?

Anche no.
Insomma, perché devi fare un film che omaggia i grandi Cannibal Movies e farlo così? Perché?! ELIIIIIII!!! Che Benson ti divori, io mi aspetto sì sangue e sbudellamenti e gente che diventa finger foods per affamati antropofagi, ma voglio anche la storia, voglio i personaggi, voglio un’atmosfera naturale che mi inquieti, che offra il brivido dell’incontro/scontro tra civiltà e primitivismo.
E invece?! Continue reading “The Green Inferno… ci voleva proprio?”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑