MetalItalia Festival 2015 pt2

Dopo aver parlato del “”contorno””umano direi che è giusto spendere due parole su un bill che mi ha lasciato di stucco.
Premetto, io non ero qui per i TESTAMENT, anche se sapevo che avrebbero regalato grandissime emozioni (tra cui lo scassamento di palle di partire in ritardo, diocaro, ma si può? Suvvia, teniamo sempre in considerazione il fatto che il pubblico è lì da ore e magari vorrebbe godersi il concerto e se il set di luci non è adeguato anche “sti cavoli”…), ma per godermi ONSLAUGHTULVEDHARR, SINISTER e EXODUS – insieme alla scoperta ULTRA-VIOLENCE. e infatti loro ho seguito e fotografato.


Direi che la nottata è stata vinta a piene mani dagli EXODUS, che hanno tramutato in un carnaio infernale il LIVE. Moshpit e qualsiasi altra esternazione irrazionale di pura energia sono state elargite durante un set che ha fatto tremare i polsi a tutti.  METAL COMMAND, WAR IS MY SHEPARD e altri brani hanno disastrato completamente la razionalità degli astanti, creando un sabba fuori dal comune, dove ognuno premeva per dare spazio al proprio contributo adrenalinico ad un live davvero indimenticabile. Dietro a loro ci schiaffo i SINISTER, dominatori di un death metal davvero sinistro, capace di carpire il male in ognuno di noi e renderlo feroce e assassino. Grande compattezza e grettezza musicale, esplicata in una performance davvero primitiva e senza compromessi.

ONSLAUGHT, poco conosciuti o quasi per niente dal sottoscritto, ma vera sorpresa, un thrash metal davvero micidiale, noncuranti di qualsiasi archetipo stilistico e indubbiamente originale, che ha saputo gettare una bella dose di Napalm sul pubblico, galvanizzandolo fino al midollo. Il fare imbonitore (nel senso più puro del termine) del frontman mi ha ricordato più volte una ciurma di pirati all’arrembaggio. Davvero impareggiabili.

Occhio ai nostri però perché i selvaggi bergamaschi ULVEDHARR hanno riportato la situazione iniziale (aprivano la giornata) ad un vero e proprio banchetto neopagano, dove i guerrieri si ritrovavano per celebrare una lunga campagna in nome dell’heavy metal. Energia, brutalità e attitudine vera per una band che -immagino- abbia nella sua dimensione live la vera espressione di quella che può essere una battaglia in musica. Spero presto di poterli recensire sulle nostre pagine e trasmetterli in trasmissione.


ULTRA-VIOLENCE. Sono rimasto felicemente colpito dalla formazione torinese, che ha saputo sfrondarmi le orecchie con un set a base di thrash classico e assolutamente vincente nella proposta dei nostri giovani che non si scompongono minimamente nella loro performance davanti a persone che attendono i i “pezzi grossi” e che vengono conquistati da una proposta assolutamente azzeccata. Bravi e cazzuti

I TESTAMENT? Che vi devo dire? Quello che già sapete, a me sono girati i cosiddetti quando ho visto che ritardavano così tanto e quindi li ho seguiti da fuori, sigaretta in bocca e birra in mano. Maestri. Ma se volete il loro report vi consiglio di fare un salto sul sito di METALITALIA.COM

Che dire? Io questa giornata me la ricorderò negli anni a venire, un festival così è soltanto da incentivare e far crescere. Grandi ragazzi! Grande pubblico! Grandi band e grandi partecipanti!

Al prossimo anno.

ALex
info:backib@libero.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: