Intervista a frater Rudolf von Old Europa

(Oil-painting by Quadreria Romantico Seriale)

La Old Europa Cafe è un’etichetta che dal 1984 si occupa di generi ben definiti come il noise, il power electronics, l’ambient, l’industrial. Un punto di riferimento per i molti estimatori di sonorità non certo sotto la luce di riflettori mainstream, ma capaci di smuovere gli animi come poche.
Abbiamo raggiunto Frater Rudolf, abate indiscusso e fondatore della chiesa dell’OEC per due chiacchiere.

ALex
Back in Black/ Il Giardino della Luna
info:backib@libero.it

Cos’è l’OEC?

La Old Europa Cafe è prima di tutto casa mia…

Di cosa si nutre?

Di suoni, rumori ed immagini fuori dai soliti canali. Di un immaginario fuori da schemi imposti.

Di cosa fa nutrire?

Spero faccia vedere un mondo diverso …

Quali sono le pieghe del presente in cui si muove e quali quelle del passato?

Con OEC ho sempre proposto un mix di produzioni di nomi conosciuti
nell’ambiente e nomi nuovi spesso anche all’esordio….

Gli ultimi gruppi ai quali ho prodotto album d’esordio, inteso come primo CD ufficiale
sono stati: ROMA AMOR, PORTA VITTORIA, CANDOR CHASMA, TSIDMZ,
HOSPITALITY ON PARADE…
Forse ne scordo qualcuno…

Il progetto più ambizioso per quanto riguarda riedizioni e rarità è sicuramente quello
fatto con le ristampe di una serie di album di RAISON D’ETRE per lo più in doppio CD
(ossia la riedizione dell’album originale più un completo album bonus di materiale inedito
o registrazioni live tutte comunque di alto livello come siamo abituati nel caso di Peter).
Di RAISON D’ETRE ho anche realizzato un doppio CD “Tales from the Tabula Rasa” con materiale quasi completamente pre “Prospectus I”, ossia materiale antecedente al suo primo album…

Altra ristampa a cui tengo in particolar modo è “XX CENTURY ZORRO – la Volpe du XX Seicle”,
un progetto di 30 anni fa in qui militavo anche io…

Cosa vuol dire “genere” e quanto ti senti appartenente a un determinato genere
o scena?

Io sicuramente appartengo a quel genere che viene identificato come INDUSTRIAL.
Dentro al quale spaziano gruppi e suoni diametralmente opposti e quindi diventa anche molto difficile da definire….
Sono sicuro di appartenere a quel genere ed a quella scena perché me lo dicono giornalmente tutti i vari clienti e supporter che mi contattano e perché ci sguazzo in mezzo da oltre 30 anni…

La musica oggi sta regredendo, ma sembra che nel mondo dell’OEC si stia
tornando ad una funzione più feudale, più castellana, dove si tende a fare
fortezza delle proprie capacità e a stringere alleanza con regni simili. Per
sopravvivere si deve tornare all’Io?

Io ho sempre lavorato da solo e non riesco a vedere la OEC gestita in altra maniera…
Credo inoltre che la OEC esista ancora dopo tutti questi anni proprio perché l’unico
coinvolto sono sempre e solo stato io. Se sbaglio qualcosa la sbaglio io, se rischio qualcosa la rischio io, se faccio qualche cosa di buono la faccio io…
Tutto sommato questa credo sia una debolezza, che non dia modo alla OEC di espandersi oltre un certo limite ma è sicuramente anche la forza che ha fatto si che una piccola etichetta come la OEC sia ancora viva ed attiva.

Cosa c’è da aspettarsi nel futuro da OEC?

Spero ancora tante produzioni che possano intrigare il pubblico….
Ho molte cose in programma per il 2015, te ne faccio una lista (incompleta).
Iniziamo dalle produzioni in formato CD:
LE COSE BIANCHE – Born CD  (primo album su OEC di questo nuovo mostro del Power-Industial Italiano)
TSIDMZ – René Guénon et la Tradition Primordial  CD (3° album della trilogia)
IUGULA-THOR – Opera   CD  (ri-edizione di una vecchia cassetta uscita per OEC un 20 anni fa più
bonus)
LUNUS + MILUSIC – The Focus of Life CD+Booklet (album + libretto completamente dedicate ad
A.O.Spare)
FOLKSTORM – Folkpop  CD (finalmente il ritorno del mostro Svedese !)
ROMA AMOR – Una Torbida Estate  CD  (4° album per i maestri del Cabaret-Noir Italiano)
AIN SOPH – Nuovo disco CD (dopo Aurora ed Oktober, il lungo atteso nuovo album dei maestri Italiani)
ATOMINE ELEKTRINE – Elemental Severance 2xCD (ri-edizione + bonus di questo album culto)
L’EFFET C’EST MOI – Nuovo album  CD  (nuovo album, sempre sul marziale ma che vira un po’ verso il pop)
THE RITA – The arranged Women of Marius Petipa  CD  (altro capitolo per il nuovo fenomeno industrial US)

Ed in vinile:
TSIDMZ & GREGORIO BARDINI – Oriente e Occidente  LP (tradizione vs. industrial, limitato a sole 100 copie)
AIN SOPH – Aurora  LP  (finalmente la riedizione in vinile)
AIN SOPH – Oktober  LP  (finalmente la riedizione in vinile)
AIN SOPH – Nuovo album LP  (edizione in vinile del nuovo album)
MILITIA –  Ambiorix LP+CD  (un lavoro molto articolato che porterà MILITIA per la prima volta su OEC)

5 dischi che consigli vivamente.

Non ho mai stilato classifiche dei dischi migliori e non inizierò a farlo ora…
Posso solo dire che se ho fondato la OEC il merito o la colpa debba essere dato ai THROBBING GRISTLE, loro sono stati quelli che per primi mi hanno fatto cambiare la maniera e l’idea di come ascoltare la musica…

Congedati come vuoi.

Non perdete troppo tempo a leggere quello che dico, meglio se lo perdete ascoltando quello che ho
prodotto, sono certo che i vari dischi parlino da se….
Amen
frater Rudolf von Old Europa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...