Hands of Orlac – “Figli del crepuscolo”

Gli Hands of Orlac sono una formazione di origine romana, trasferitasi in Svezia (con relativa acquisizione di membri nella patria del death) che sforna questo nuovo entusiasmante album sotto l’egida di una visione macabra e horrorofila del proprio sound, che risulta essere convincente e ben strutturata.
La proposta è un esatto distillato di hard rock, progressive, sonorità funeree che però non definirei propriamente rock e la qualità di resa artistica dei migliori anni ’70.

Attraverso la voce ancestrale della cantante – che riporta alla mente reminiscenze dei Coven – ci si perde nei meandri umidi e vuoti di un buio terrorizzante, con tastiere e flauti come voci sinistre, chitarre che sanno essere catene pesantissime oppure intricati labirinti per la mente, il tutto scandito dalla scarna ed efficace batteria, vera e propria clessidra che con i suoi granelli determina il passo della creatura Hands Of Orlac, con il tonfo del basso a lasciare orme profonde.

Non siamo affatto davanti al classico album che si riempie di doom e carattere esoterico senza un filo logico o tanto per dare quel tocco di “malvagio” che va tanto di moda! Qui viene citato l’orrore classico di pellicole storiche lasciando che confluiscano – insieme a molte altre suggestioni del genere- nel tessuto musicale, a sostenere il corpo decadente di un abominio che sicuramente riuscirà a fare incetta di adoranti proseliti. Gli Hands Of Orlac possono diventare molto più di una band, hanno le carte per rinascere come un culto musicale. Oscuro e perfetto.

ALex
Back in Black
info:backib@libero.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...