Sirgaus – Sofia’s forgotten violin

Il prossimo che mi dice che le band italiane non hanno il tiro o le potenzialità per fare il salto di qualità rispetto alle band scandinave o teutoniche si becca una chitarrata sulle gengive.
Ok, probabilmente non brilleremo per originalità o inventiva, ma quando si tratta di calare gli Assi in termini di qualità, abbiamo pochi rivali e questo è uno di quei casi in cui bisogna essere orgogliosi di essere italiani e riscoprire il sempreverde motto “Support your local bands”.
I Sirgaus vengono da lontano ed il mastermind dell’ensemble è Mattia Gosetti, bassista di chiara perizia e autore di diversi musical, influenzato dalla musica sinfonica e dall’Heavy anni ’90.

La voce è quella di Sonja, cantante dalla timbrica personale, incisiva e, fortunatamente, lontana dai canoni stilistici delle varie Tarja e compagnia metallante. A darle una mano anche l’ottima prova di Mattia Gosetti.

Le chitarre sono affidate alle mani ed ai plettri incisivi di Massimo Pin. Per impreziosire ulteriormente il sound del disco di “Sofia’s forgotten violin” si è unito il violinista degli Elvenking Lethien. Bando alle ciance, andiamo al sodo, ché di carne al fuoco ce n’è tanta ed è anche ben condita.
I Sirgaus ci offrono un concept album di carattere fantasy concepito e costruito con gusto ed eleganza.
Gli arrangiamenti sono davvero degni di nota, i riff incisivi e mai invadenti e le parti solistiche (anche di basso, gradita sorpresa) sono composte ed eseguite con tecnica e personalità.

Naturalmente la parte del leone la fa la musica sinfonica: cosa dire: bella bella bella…e ve lo dice uno che non ne poteva più di sentire gruppi cloni dei vari gruppi metal sinfonici che hanno fatto la storia del genere. Ottimo il lavoro svolto in fase di produzione e missaggio.
Concludendo posso dirvi che “Sofia’s forgotten violin” è un ottimo album, non è “Avantasia” e nemmeno vuole esserlo.
Una critica? L’unica cosa che posso chiedere ai Sirgaus è osare di più con le voci, perché, secondo il sottoscritto il potenziale è enorme.

L’Italia s’è desta!

David Palombi
Back In Black
info:backib@libero.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: