Milano Tattoo Convention…oggi ultimo giorno

Ieri preso da incontrollabile frenesia – e soprattutto con l’arto monco a rendermi ancora più nervoso- mi sono lanciato nell’avventura milanese dedicata ai tatuaggi.
Sotto una pioggia battente e tra guidatori meneghini che sono terrorizzati (come i Galli fumettistici) dal cielo e che quindi guidano le automobili come se fosse la fine del mondo, arrivo al Quark Hotel (o Ata Hotels, fate voi). Fuori c’è il classico carretto con salsicce, wurstel, birra etc ad accogliermi insieme a un pantano disastroso. Tutto fa molto concerto heavy metal, e mi faccio una bella risata. Dopo una lunga passeggiata sotto la pioggia, schivando fiumi di acqua e fango arrivo all’entrata.
20 euro e sono dentro, con un bracciale dell’edizione precedente.
Mi accoglie musica a volumi ragionevolmente devastanti (Prodigy e SOAD), ovunque stand dedicati agli strumenti del tatuatore e naturalmente pelle inchiostrata che si aggira per la prima sala.

Milano Tattoo Convention 2014. Foto by Back in Black

Nel corso dell’esplorazione noto piccoli punti ristoro, birra a prezzi ragguardevoli davvero con un colore paglierino che un po’ mi impensierisce.
L’atmosfera è rilassata, tutti sorridono, si cercano, i tatuatori vengono da ogni dove, forse sono un po’ stanchi, ma hanno la cordialità tipica di questo “popolo”. Gesti di fratellanza -come offrirti un mandarino- sono tipici di questi eventi.
Incappiamo negli amici di Tsunami Edizioni che fieri portano il verbo del metal nel rumore dei motorini che vibrano e imprimono quasi all’unisono.

Milano Tattoo Convention 2014 Foto by Back in Black
Milano Tattoo Convention 2014 Foto by Back in Black

Facce sorridenti, alcune un po’ meno per il dolore e ci ritroviamo a osservare un soddisfatto Massimo Gurnari a lavoro su una ragazza.
Oltre alle tecniche “tradizionali” è presente anche il maestro dell’irezumi Horitoshi I, e vederlo all’opera è un evento.
Si aggirano belle ragazze e giganti tatuati, punk, dark, metallari…ce n’è per tutti.

L’arte del tatuaggio ne ha fatta di strada, sdoganandosi (non mai del tutto purtroppo) dalle convenzioni sociali borghesi e ben pensanti, ma la cosa che fa riflettere è certamente l’eterogeneità sia stilistica che generazionale, presente. Tra il parossismo della propria identità e l’affermazione di questa, l’inchiostro domina pensieri e umori.
Forse dovrebbe logisticamente essere migliorato perché troppo spesso ci si trova in situazioni anguste davvero, ma in fin dei conti l’evento ha un senso di comunanza (con tanto di contest e mostre)che fa andare oltre questi inciampi.

Se avete sete d’inchiostro…oggi è l’ultimo giorno…

ALex
Back In Black
info:backib@libero.it

Milano Tattoo Convention 2014 Foto by Back in Black
Milano Tattoo Convention 2014 Foto by Back in Black
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: